Benvenuto, ospite! [ Registrati | Login

A proposito di admin

  • Registrato da: 14 dicembre 2017

Descrizione:

€50.00

Togliatti

CENTRO BENESSERE HAMAS Giovani massaggiatrici orientali vi aspettano per strepitosi massaggi in nuovo centro benessere.Si effettuano speciali massaggi Tuina e Thai,  particolarmente rilassanti e stimolanti.Venite […]

€40.00

RediRoma

CENTRO BENESSERE ORIENTALE Esperta massaggiatrice orientale  esegue massaggi tuina  ayurvedico thai antistress , trattamento anticervicale in ambiente pulito profumato ed accogliente, possibilità di doccia. Disponibile […]

€50.00

Ottaviano

CENTRO MASSAGGI OTTAVIANO Nuovo centro massaggi !Vero massaggio! Ambiente elegante e tranquillo, il tempio del relax totale ove lasciarsi accarezzare il corpo. Massaggi relax, shiatsu, […]

€50.00

Lili

MASSAGGI ORIENTALI LILI Vieni a farti servire dalle mani espertissime di una raffinata massaggiatrice orientale. Sono Lili, la ragazza cinese della foto, veramente brava e […]

€50.00

Monteverde

CENTRO MASSAGGI PRIMAVERA Nuove massaggiatrici orientali con esperienza eseguono massaggi tuina romantico ayurvedico thai antistress con i piedi o 4 mani in ambiente pulito profumato […]

€0

Cercasi oninotecnica ricostruzione unghie

Negozio cerca persona per postazione oninotecnica ricostruzione unghie zona Piazza della Balduina. Chiamare Alex 3778500586

Olio

€6.00

Olio secco vegetale

L’olio secco vegetale per il corpo (uva e mora) è un prodotto per il corpo dalle molteplici proprietà, che penetra bene nella pelle rilasciando i […]

€100.00

Massaggi a 5 stelle

….regalati spumeggianti emozioni.. ..QUI TROVI LE CINQUE STELLE..,professionalita’,privacy,igiene,cortesia,relax…….) CONcediti il lusso di un sogno tutto tuo o un momento di relax da vivere con rinnovata […]

€40.00

Piramide2

Hai voglia di rilassarti? Allora vieni a trovarci nel nostro Centro Benessere…troverai un ambiente tutto nuovo con stanze create appositamente per il relax, potrai ascoltare […]

€0

SanGiovanni

MASSAGGI ORIENTALI SINUESSA Via Sinuessa 18/20 (vicino San Giovanni) Tel. 3667262785 3292222468

Pagina 2 di 14 1 2 3 4 14

Max

Predefinita 15 dicembre 2017

Il discorso di Huaidan (che vuol dire “cattivo” in cinese) non è concettualmente sbagliato, ma decisamente esagerato e fuori luogo parlando di centri massaggi. Proprio giovedì scorso colloquiavo con un avvocato che segue più di 300 clienti cinesi e ragionavamo sul fatto che i cinesi provenienti da Wenzhou evadono o truffano somme di centinaia di milioni di euro, sono quelli di Piazza Vittorio, quelli dei magazzini in via dell’Omo sulla Prenestina. Considerare i CM, gestiti insieme alla prostituzione da ragazze provenienti in toto dalla provincia di Liaoning (una delle più povere) dei grandi evasori fiscali è del tutto risibile, si barcamenano ne più ne meno come tutti i piccoli commercianti italiani o stranieri. Parlando poi degli introiti mensili delle ragazze, Huaidan considera una media di 4 massaggi al giorno, pura chimera in questo momento di crisi. Una operatrice media guadagna in realtà tra i 1500 e i 2000 mensili, in alcuni casi anche molto meno, lavorando 12 ore al giorno e 7 giorni su 7. Penso che quando parlavamo di “povere ragazze” non intendevamo il lato economico, ma la condizione emotiva di aver lasciato il proprio paese ed i propri figli per guadagnare quei due soldini, a fine di garantirgli un futuro migliore. Concludo con una considerazione; questo è il sito degli amanti del massaggio orientale, ciò presuppone una passione sia per il massaggio che per le ragazze orientali. Dai commenti di Huaidan e di quell’altro si evince al contrario un astio malcelato, ai confini del razzismo, verso queste categorie, cosa abbastanza inspiegabile per me e penso per i tanti che frequentano questo sito.

Huaidan

Predefinita 15 dicembre 2017

Cari amici e caro Freud, il problema non sono i controlli…a prescindere dalle normative che consentono di non pagare per 2 anni, ma solo la tassazione sul reddito d’impresa, al contrario loro dovrebbero versare i contributi dei dipendenti, inail, inps ecc. In realtà non avviene questo per il semplice motivo che le cose funzionano in maniera ben congeniata ed organizzata.. e vi spiego bene come…nei centri benessere, così come in tante altre realtà commerciali intestate ad extracomunitari o comunque stranieri, l’intestatario di licenze, affitto e partita iva è sempre un “prestanome”. Ciò significa che ogni persona che lavora li dentro, compresa la gestrice, risultano ufficialmente essere dei meri dipendenti. Ne consegue che questi beneficiano dei diritti di soggiorno grazie alla Busta paga di dipendente a tempo indeterminato… tutti i dipendenti che hanno una busta , la hanno solo ed esclusivamente per avere il permesso di soggiorno… il prestanome è quasi sempre un tizio che non sta nemmeno a roma e che da la copia del suo documento ad un prezzo di circa 5000 euro l’anno. questa persona non ha alcuna proprietà e alcun bene in italia e ha ottenuto a sua volta residenza e documenti che gli consentono di aprire una attività propria grazie alle buste paga ottenute come sopra spiegato. ora questi centri dovrebbero pagare al fisco le tasse non di reddito ma le imposte e i versamenti contributivi e ciò non avviene… quindi cosa succede quando dopo circa 3 anni lo stato si accorge che non sono avvenuti i versamenti IVA, INAIL, INPS??? non succede affatto un caxxo… perchè è difficilissimo per il nostro sistema perseguire uno straniero, che alla peggio, torna qualche anno in cina… quindi soldi persi.. inail non versata, iva evasa, inps rimasta nelle loro tasche… quindi morale della favola… è inutile badare allo scontrino o alla ricevuta fiscale… tanto non pagheranno mai nemmeno un euro… il fatto è che contro un imbroglio così, le aziende italiane sono destinate a soccombere e questo ovviamente non riguarda solo i centri massaggi… ma i centri massaggi sono sicuramente il miglior business straniero in questo momento.. è vero che esistono anche molte aziende nazionali non corrette , ma se devo farmi prendere per il culo preferisco almeno che sia per mano di chi capisco come parla… ad majora

Freud

Predefinita 15 dicembre 2017

Huadain ti stimo , pensa che se l une o le altre dovessero pafare le tasse non raggiuerebbero neanche un terzo di quello che incassano , e pensa noi colleoni che le paghiamo , sai cosa ci vorrebbe più controllo fiscale su chi non italiano imprende nel bel paese , se tu straniero vai in china per aprire una LTD sorta di Srl qui da noi devi garantire con 120mila euri più o meno ciò che chiedono qui per una S.P.A che poi verra quotata , qui invece li agevolano con l esenzione di tasse e contributi per 2 anni e la totale assenza di regime fiscale nei loro confronti, una vergogna perché da un controlo più rigido di questi implenditoli si potrebbe dare un po di respiro alle persone he per guadagnare 1200 euro al mese si fanno ilmculo per una settimana e per dare un qualcosa alle famiglie fanno anche un lavoro extra , questa storia la conosco bene , ecco perché anche se potessi evadere legalmente pago le tasse qui e ne pago signori , e tu che fai il bello co la busta da 5 cifre che pago io caro mio dovresti vergognarti un pochino , se semo capiti? . VABBE una cosa possiamo farlo andare dove e solo fanno lo scontrino che qualcuno c è pochi ma ci sono , legfevo l articolo della chiusura centri giorni fa e i chiaccheroni dei giornalisti facevano notare che in molti di questi posti non esistono autorizzazioni sanitarie , per cui facciamo attenzione anhe alla licenza d esercizio se c’è altrimenti andiamo via tutti .

LA Censura

In itaglia le critiche anche se fatte in maniera garbata ed educata non fanno testo ne colore ovcero nessuno la prende come una cosa da cui migliorare ma solo esclusivamente un commento falso e negativo per nuocere alla clientela , detto questo caro admin ne la mia ne quella di uomocz erano inutili come tutte quelle false scritte dalla stessa tastiera tranne 3 di cui una sempre propartis , ora he fai quelle non le cancelli ?

Huaidan

Predefinita 15 dicembre 2017

Amici amanti del massaggio, oggi ho deciso di scrivere questo post in considerazione di molte affermazioni che nel tempo ho sentito da diversi di noi. Mi riferisco essenzialmente al fatto che spesso cerchiamo di comprendere certi atteggiamenti di queste “professioniste” perchè tali sono, del massaggio ma ancor di più dell’eros. Ho sentito dire che “queste povere ragazze vivono una vita difficile per pochi spiccioli e che sono spesso sfruttate” e altre cose che ci lasciano sentimenti di compassione e comprensione, ma in realtà le cose non sono esattamente così. Ora non sto a dirvi per quali motivi conosco certi particolari, ma diciamo che ho vissuto un periodo vicino una donna che gestiva uno di questi centri.Ebbene, le ragazze come media vogliono fare almeno 4 massaggi al giorno altrimenti abbandonano il centro e cambiano per altri…generalmente il rapporto di lavoro è stabilito “a cottimo” quindi niente stipendi fissi ne remunerazioni a giornata , settimana ne mensili.ogni ragazza prende il 40% del costo al cliente del massaggio + eventuale mancia o extra.Ne deriva che 4 massaggi al giorno a un minimo di 40 euro sono 160 euro di cui il 40% è pari a 40 euro al giorno minimo di guadagno per la ragazza. Ora dobbiamo aggiungere le mance che possono essere solo 20 euro ma arrivare anche molto + su e dipende solo dall’abilità dell’operatrice. Diciamo che la nostra ragazza tipo non è molto abile e riesce ad avere solo 2 mance da 20 euro e 1 da 10, aggiungiamo 50€ di mance alle 40 di percentuale massaggio e arriviamo a 90 euro al giorno, quindi, considerando che lavorano 30 gg al mese… ogni operatrice guadagna circa 2500/3000 euro al mese ma questo solo se non è molto abile altrimenti la quota sale tantissimo. Ora amici, ditemi quanti in italia guadagnano 3000 euro al mese??? Ora parliamo del centro massaggi e della sua gestrice… che anche se non fa nemmeno un massaggio si prende il 60% delle entrate… ovviamente deve anche sostenere delle spese “aziendali”, affitto, commercialista, luce… ecc , comunque generalmente ogni centro ha 3 operatrici che di media fanno 4 massaggi al giorno per 30 gg = 360 massaggi al mese per il minimo sindacale di 40€,ebbene 14’400,00 euro, il 60% rimane alla ditta… 8’600 euro – affitto -luce-telefono- pubblicità… almeno 6000 euro puliti per “LAUPAGNAN” (boss), ovviamente è tutto esentasse poichè, come ben sapete le piccolissime aziende straniere, cambiando nome e partita iva ogni 2 anni, con nuovo rappresentante legale, non versano alcun contributo… poi se volete possiamo fare recupero credito in cina, perchè è lì che torna il vecchio rap. legale. Poi esistono altri centri dove vi sono solo 2 operatrici, ma loro sono anche le gestrici, quindi la gestrice con un operaio anche lei lavora e tra l’altro si tiene distante dai rischi dicendo di essere anche lei solo un semplice operaio…in questo caso non c’è la terza persona da pagare e la media sale. Siamo ancora sicuri che queste povere ragazze siano da compatire o invece ci prendono per il cxlo a tutti e con 4 strusciamenti e un pò di falegnameria non si stanno arricchendo alle nostre spalle? Effettivamente, se in pochissimo tempo sono nati centinaia di CM un motivo ci deve pur essere… io penso che siano le cifre a contare.

Arnaturista

Predefinita 15 dicembre 2017

ho scoperto i massaggi sulla spiaggia di capocotta e grazie a questo blog, x me che non sono di roma, ho scoperto anche dei centri massaggi dove farli. sono stato a termini ed al parioli. concordo con i commenti positivi sul parioli ove ho ricevuto un bel massaggio con movimenti lenti ma energici, mentre al termini il massaggio è stato più soft. però l’empatia con la massaggiatrice si è creata maggiormente a termini tanto che qui ho accettato volentieri (anke perchè la massaggiatrice di termini era molto + carina di quella del parioli)l’he ke al parioli non mi è stato proposto. la ragazza di termini mi ha poi anke asciugato l’olio mentre quella del parioli non l’ha fatto (meno male che c’era un bagno dove ho potuto lavarmi). sarà x la maggiore centralità del posto ma mentre ero a termini ho sentito più volte il campanello suonare mentre al parioli credo di essere stato l’unico cliente al momento. posso concludere dicendo ke dal parioli sono uscito ritemprato nel corpo mentre da termini sono uscito ritemprato nello spirito

Stefano50

Predefinita 15 dicembre 2017

Tornato da un viaggio di lavoro in California, dalla quale mancavo almeno da dieci anni, con un poco di jet lag ancora annidato nelle mie cartilagini e trovato, con difficoltà, un parcheggio per la mia moto, varco il piccolo cancello del Parioli Garden. Mi viene incontro una giovane donna cinese vestita in maniera adatta all’orario mattutino: pantaloni e pullover beige. Mi chiede se voglio un massaggio ed alla mia risposta affermativa mi fa cenno di seguirla. Percorso un breve e stretto corridoio in penombra arriviamo alla stanza n. 1. L’ambiente è composito: piccolo termosifone elettrico, lavabo, piano rialzato in legno con futon già ricoperto da telo di carta usa e getta, orologio a muro che permette al cliente di controllare l’orario, vasca di legno stile western in fondo alla piccola stanza, musica rilassante in sottofondo, due poster un poco invecchiati dall’umidità che probabilmente si sprigiona in occasione dei “bagni assistiti” un piccolo globo che emana tenue luce e musica rilassante in sottofondo. Pagato quanto richiesto per un’ora di massaggio sul futon e declinata l’offerta del “bagno assistito” di venti minuti per ulteriori 20 euro, vengo lasciato solo ed inizio a svestirmi. La ragazza incaricata del massaggio entra quasi subito ed è lei a passarmi il perizoma che, comunque, era già sul futon chiuso nella sua bustina sigillata. E’ una ragazza sicuramente molto giovane, con dei bellissimi capelli lunghi ed una frangetta ben definita. Veste una stretta camiciola colorata e pantaloncini corti. Ha occhi ridenti ed un sorriso molto aperto. Il massaggio è energico ma non doloroso, le mani si muovono agilmente cercando gli spazi intervertebrali e quando si dedicano ai muscoli sanno sciogliere le tensioni accumulate. L’ora trascorre assai piacevolmente sia per la simpatia ed i sorrisi che accompagnano la nostra conversazione sia perché (e qui la mia vanità irrompe nella vicenda) la ragazza è prodiga di complimenti per la tonicità del mio corpo. Riusciamo anche a parlare del programmato sciopero dei mezzi e della condizione dei diritti del lavoro in Cina. Oltre che in italiano la ragazza sa esprimersi anche in un inglese accettabile che la aiuta a superare alcune piccole difficoltà lessicali della nostra lingua. Un unico momento di imbarazzo quando mettendo la mano sulle mie parti più intime mi chiede se voglio un massaggio dedicato in quel punto. Al mio diniego mi sembra di non avvertire, da parte sua alcuna contrarietà, e la cosa mi porta a pensare che l’offerta non sia legata ad aspettative di mancia. Alla fine del massaggio mi ha tolto con un panno i residui di olio dal corpo ed ho voluto mostrarle concretamente la mia piena soddisfazione lasciandole una piccola mancia peraltro non richiesta da parte sua. Insomma, questa mia prima volta in un centro massaggi mi ha lasciato davvero soddisfatto e con la convinzione che sarà un’esperienza da ripetere.

P.S. per Kentar
Intanto un saluto e le mie scuse per non aver potuto intervenire prima in questo simpatico dibattito. No, amico mio, nessuna offesa dalle tue parole; devo solo constatare che anche tu, certo in maniera molto più elegante di altri frequentatori del sito, non hai saputo sottrarti dal giudicare una situazione della quale conosci soltanto un incerto profilo. Non sono queste piccole incomprensioni che possono arrecare dispiacere soprattutto quando ci si trova in situazioni ed ambienti sino a quel momento sconosciuti. Cosa avrei dovuto dire, allora, per gli insulti che mi sono piovuti addosso proprio al mio esordio su queste pagine ? La consapevolezza di una necessaria leggerezza del vivere mi ha portato, già in gioventù, a condividere la scelta di uno dei miei autori preferiti del Novecento che intitola la sua opera, a mio avviso più feconda, ispirandosi ad un verso di grande bellezza:
“La vita è questo scialo di triti fatti, vano più che crudele e la vita è più crudele che vana “.
Cosa aggiungere ?

Stefano50

Admin – Bravo Stefano50; una recensione con “stile”.

Kentar

Predefinita 15 dicembre 2017

Ciao Stefano50

ho letto la tua recensione riguardo la “mamma Ebe” dei Parioli; senza entrare nel merito del tuo giudizio, volevo dirti che mi è piaciuto molto lo stile dettagliato e chiaro con cui hai descritto la tua esperienza. La semplicità utilizzata permette ai lettori del blog, vecchi o potenziali clienti massaggioni che siano, una valutazione soggettiva ma sincera delle prestazioni e dei servizi offerti.

Nessuno di noi ha la verità assoluta tra le dita della tastiera, compreso il sottoscritto.
Perdonami perciò se dietro l’anonimato del mio utente, in apparenza una fredda massa critica di impulsi elettrici che oscillano tra due valori, esprimo anche un giudizio etico anche su quello che hai scritto.

Affermi che avendo una moglie con problemi, perchè non può e quindi sottintendendo ( ammazza che triplo volo carpiato m’è uscito fori….altro che errori de sintassi..) anche un suo malessere, e dopo una relazione extra coniugale con una persona anch’essa con famiglione a carico, provi una certa timidezza con donne “estranee”….A Stefano50 nun te offende ma ti sei presentato anche tu un pò superficiale e malinconico amico mio, ed anche un vagamente retorico: l’uomo perfetto che cede alle sue pulsioni, perchè la vagina giustifica sempre tutto, almeno in questo paese.

Viviamo un presente dove le reti di comunicazioni ci rendono onnipotenti, non approfondiamo più quello che ci accade rimanendo schiavi di luoghi comuni, e diventiamo arroganti e presentuosi verso il prossimo: curiamo la sintassi e l’ortografia senza preoccuparci del contenuto di quello che scriviamo.

Nell’abbraccio angusto della nebbia
lo sguardo impara a spingersi in alto
e mentre si sente impedito
riscopre l’azzurro di un cielo
creduto ormai perso.
(Poccioni S.)

Spero che non ti sia offeso, non era nelle mie intenzioni insultarti, non è vero che siamo moralisti e depressi, e porsi dei dubbi sulle proprie azioni non significa affatto non avere gioia di vivere. Mi auguro con tutto il cuore che continui a scrivere…alla tua prossima recensione.
A proposito, il centro Beauty Sun mi ha aiutato a liberarmi da alcune mie timidezze

Un saluto

Stefano50

Predefinita 15 dicembre 2017

Breve presentazione: moglie che da oltre due anni non puo’ avere rapporti, amante che dopo 9 anni di felici trasgressioni per ragioni di lavoro da tre mesi si è trasferita con marito e figlie a 600 chilometri da roma. Ho iniziato ad avvertire la mancanza di mani femminili sul mio corpo e girellando su Internet ho trovato questo sito. Ho letto un poco di commenti e descrizioni e mi sono orientato su Lili Buenos Aires in quanto avevo qualche timidezza riguardo un centro massaggi. Telefono e con mia sorpresa mi dice che posso andare subito. Ho abitato per anni nel quartiere trieste e quindi il suo indirizzo mi è familiare. Arrivo al portone ma di lei non c’è traccia sui citofoni del palazzo architettonicamente anonimo. Telefono e mi dice che aprirà la porta appena sceso nel seminterrato. La cosa che mi colpisce negativamente è l’odore di muffa che aggredisce le narici scendendo nel sottoscala. Apre la porta del suo appartamento e mi trovo in un piccolo corridoio in semioscurita’. Lili è vestita di nero, molto gentile e senza indugio mi introduce in quella che ritengo essere la sua camera da letto arredata stile Mondo Convenienza. L’ambiente ad una osservazione superficiale risulta pulito ed in ordine. Senza perdere tempo mi chiede se voglio un “finale” facendo eloquente gesto con la mano. Credo che la domanda fosse propedeutica all’uso o meno del perizoma. Al mio tranquillizzarla riguardo nessuna voglia di “finale” mi consegna gli slip e mi lascia solo nella stanza per darmi modo di spogliarmi. Appena pronto aspetto solo pochi secondi ed entra un’altra donna che poi scopro essere la sorella la quale si incarichera’ del massaggio che scopro essere assolutamente all’altezza delle aspettative. Davvero rilassante da un punto di vista fisico mentre dal punto di vista dello scambio empatico devo dire assolutamente carente in quanto la ragazza parla poco italiano e anche domande semplici tipo di quale regione della Cina siete originarie va ripetuta tre volte e la risposta risulta incomprensibile. Ecco, questa è stata la mia prima esperienza di massaggio orientale a Roma. Penso di ripeterla, questa volta, visitando qualche centro massaggi vero e proprio. Buona giornata a tutti e buon relax

Kentar

Predefinita 15 dicembre 2017

Prendo spunto da alcuni commenti che ho letto in chat la settimana scorsa per riflettere sulle ragioni che mi hanno portato a navigare in acque così insidiose come quelle dei massaggi orientali. Inizio precisando che sono un navigatore solitario, non amo la compagnia in questo tipo di viaggi, e non vorrei nemmeno dare l’idea di appartenere ad una delle tante “cricche” che purtroppo infestano il nostro paese con il loro tessuto sottoculturale, che strangola ogni dinamica d’innovazione, contribuendo alla nostra paralisi sociale ed economica. Con alcuni di voi mi sono scambiato qualche mail ma sempre all’interno della stessa commedia, dove ognuno recita la sua parte ed ha la possibilità di scriversi il copione da solo senza l’obbligo di rispondere a nessuna regia esterna. Forse o solo peccato di ingenuità ma pazienza, me ne farò una ragione, non è grave e non ne ho timore. KenTar nasce per alleviare il senso di solitudine che contraddistingue ognuno di noi, per testimoniare che le nostre fragilità ed i nostri sensi di colpa non sono delle debolezze, in quanto potrebbero essere stati vissuti anche da altri. Se la sua non è stata una parte solitaria, ma recitata anche da altri lettori del blog, anche uno solo, allora ha avuto veramente un senso scrivere. Vedete in tutto ciò risiede uno dei segreti della rete: in apparenza è tutto virtuale, ma se quello che racconti entra nel cuore di chi legge ed apre una finestra nella sua vita, perchè le tue parole sono reali…sono state vissute e comprese…allora l’anonimato fisico che ci definisce perde la sua valenza, ed il tuo nickname diventa una solida realtà. Quando oltrepasso la soglia di un centro massaggi non sono alla ricerca di un benessere fisico, suonerei a ben altri campanelli se fosse solo questo il motivo, ma alla scoperta di una parte di me che sembra essersi persa per sempre….questo è KenTar, ed in questo credetemi sono completamente solo non ho nessun compagno di viaggio al mio fianco. Quando varco una delle tante stanze del celeste impero siamo solo in due: io e la massaggiatrice.Un saluto. KenTar

SeventyGuy

Predefinita 15 dicembre 2017

Ciao, sono circa 8 mesi che frequento i centri massaggi almeno una volta al mese e per questo voglio lasciare il mio contributo sperando che possa essere utile a tutti, me compreso. Infatti il problema principale è che questi centri sparano prezzi alti e leggo che spesso si accetta senza un minimo di trattativa o con una trattativa appena accennata che muore al primo no della massaggiatrice. Il discorso è che se continuiamo così, i prezzi non si abbasseranno mai! Io ho deciso che 30/40 euro bastano per un massaggio completo di 30/40 minuti, visto che spesso e volentieri non rilasciano neanche ricevuta fiscale. Andare lì con i soldi contati per evitare di cedere è la chiave alla non via d’uscita. E penso che sia anche importante specificare (e non tralasciare!) ciò che si vuole al momento della trattativa per evitare successive richieste di denaro alla cifra pattuita per eventuali extra. E una sola volta mi è stato detto di no, su una decina di volte. E mi è dispiaciuto perchè la massaggiatrice era veramente brava nel massaggio (non bellissima, ma già provata in precedenza per 40 euro). Ma quella volta avevo deciso che volevo spendere 30 euro, non uno di più.

Pagina 2 di 4 1 2 3 4